ALIMENTAZIONE & AUTUNNO

La dieta disintossicante d’autunno è un regime ipocalorico che promette di disintossicare l’organismo dalle tossine, affrontare l’inverno aumentando le difese immunitarie e perdere i chili accumulati in estate presi in seguito ad uno stile di vita più “gedereccio”. In autunno cambia la durata e l’intensità della luce solare e il cervello adatta e modula l’intero organismo al variare delle condizioni climatiche e ambientali. Minore luce si riceve dall’esterno e più il tono dell’umore sembra diminuire (non a caso studi scientifici mettono in risalto un maggiore tasso di suicidi nel meno luminoso nord Europa rispetto al più soleggiato sud). Per ovviare a questa carenza, il cervello sviluppa una sostanza, la melatonina, responsabile dell’attrazione verso i dolci e i carboidrati. Così può accadere che, senza accorgersene, si accumuli peso. Mangiare troppi dolci e carboidrati sotto la spinta della melatonina è un grave errore nutrizionale, poiché affatica il fegato e fa aumentare il colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Contemporaneamente, l’abbassamento delle temperature tipico dell’autunno porta con sé un naturale calo delle difese immunitarie. Si può ovviare a ciò seguendo un’alimentazione varia ed equilibrata. Un’alimentazione
scorretta e non equilibrata porta ad ammalarsi più facilmente, rendendo più forti gli effetti di raffreddori, influenze e bronchiti, che possono protrarsi più a lungo e debilitando molto il fisico e aumentando il rischio di altre ricadute. Al contrario, l’espulsione delle tossine mediante una dieta disintossicante, permette di migliorare sia il generale stato psicofisico, che l’attività del nostro sistema immunitario.

Punto fermo di una tale dieta è bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno: una corretta idratazione, infatti, contribuisce attivamente allo smaltimento di tossine ed altri materiali di scarto. Via libera quindi alle tisane, infusi, e all’acqua in generale, un’acqua leggera e con un residuo fisso basso. Inoltre non possono mancare le vitamine A, E e C, che svolgono anche un’azione antinfiammatoria, e, tra i minerali irrinunciabili ci sono Ferro e Zinco. È bene ricordare anche che ogni dieta equilibrata prevede sempre cinque pasti al giorno per mantenere sempre attiva la digestione e tenere sotto controllo la glicemia. Quindi 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena) e 2 spuntini (metà mattina e metà pomeriggio).

Linee guida per un percorso depurativo

  • Aglio: ricco di allicina e solfuro, l’aglio secco è utilissimo, in questa stagione, perché permette la moltiplicazione delle cellule addette a contrastare le infezioni.
  • Agrumi: tipici frutti di stagione ed imbattibili alleati contro il raffreddore, gli agrumi sono concentrati di vitamina C perfetti per contrastare i malanni autunnali e purificare l’organismo.
  • Brassicaceae: cavoli, broccoli, verza hanno il vantaggio di combinare l’azione depurativa con quella di protezione immunitaria.
  • Carote: risultano particolarmente vantaggiose, oltre ad aiutare gli occhi e proteggere la pelle, il betacarotene che contengono favorisce i processi di depurazione dell’organismo e contribuisce a contrastarne l’invecchiamento.
  • Radicchio: le sostanze amare che contiene stimolano la produzione della bile, che aiuta a digerire i grassi e contribuisce a mantenere il fegato, principale organo depurativo dell’organismo, sano ed efficiente.
  • Menta: possiede numerosi minerali per il corretto funzionamento del nostro organismo, tra cui calcio, potassio, magnesio, rame, manganese e sodio; molte vitamine (A, C e D) e flavonoidi, essenziali per la prevenzione di alcune patologie cardiovascolari. Inoltre il tè alla menta ha un elevato potere depurativo poiché agevola la digestione e l’eliminazione delle scorie in eccesso.
  • Tè verde: svolge una potente azione antibatterica, soprattutto a livello del cavo orale, inibendo lo sviluppo e la proliferazione di diversi batteri e virus. È inoltre un vero concentrato di antiossidanti e, stimolando il
    metabolismo, favorisce la perdita di peso.
  • Tarassaco: erba depurativa per eccellenza.
  • Carciofo: alleato del fegato.
  • Betulla: ottimo depurante del sangue.

Pubblicato dal Dott. Sbrana Andrea.
Tel. 347 7697980 – E-mail: a.sbrana@libero.it